• Français
  • English
  • Italiano
separator

Bacini idrici e Fontane

Mougins offre, a coloro che si avventurano per scoprirlo, un percorso sorprendente, avente per tema l’acqua; il percorso segue lo sciabordio delle sue diciannove fontane e lavatoi distribuiti su tutto il territorio del comune.

Fontana Maryse Duhalde
(Piazza Tenente Isnard, Villaggio). Un po’ più fuori dal vero centro del vecchio villaggio di Mougins, questa graziosa fontana italiana in pietra grigia circondata da piante grasse rampicanti resta un bell’omaggio a Maryse Duhalde, sposa di Roger Duhalde, Sindaco onorario di Mougins.

Fontana Carla Lavatelli
Place des Amis - Rue de l'Eglise, Villaggio

Fontana Tournamy
Avenue de Tournamy

Fontana a Due Teste
Piazza del Comandante Lamy, angolo Spazio Culturale, Villaggio

Fontana Piazza del Comandante Lamy
Piazza del Comandante Lamy, Villaggio

Il Lavatoio
Avenue Jean-Charles Mallet, Villaggio

La Vieille Fontaine
(Traversa della Vieille Fontaine) Attorno al XII secolo, il villaggio prende il volo grazie alla presenza dell’acqua. Questa fontana-lavatoio, luogo privilegiato, centro di convivialità e di civiltà attorno al quale gli abitanti del villaggio si incontravano, ha alimentato il villaggio per secoli. Nel XIX secolo il lavatoio apparve tra le attrezzature pubbliche e venne installato al lato della fontana. Durante i giorni più caldi, venite a sognare e a meditare nel chiaro scuro della vecchia fontana. Lasciatevi cullare dal dolce rumore dell’acqua, lasciatevi sedurre dalla sua atmosfera rinfrescante.

Fontana Lavatoio degli Orti della Salle
(Chemin des Horts de la Salle) Alimentata da un’antica sorgente situata 100m più a monte, questa fontana permetteva dal 90 d.C. la cultura degli “Orti” e giardini, della “Salle” e più tardi quelli del villaggio, consacrati principalmente ai legumi. Unica alimentazione idrica del villaggio prima dell’arrivo del canale del Foulon nel 1894, l’acqua pompata andava a riempire il castello d’acqua situato sotto la Piazza della chiesa. Una Noria trasportava l’acqua nei giardini.

Lavatoio, Fontana & Abbeveratoio di Font-Neuve
(Chemin de Font Neuve) Riforniva di acqua il quartiere di Font-Roubert. La fontana simboleggia la vita, e in ogni villaggio della Provenza ne vedrete una in qualche piazzetta o all’ombra di un maestoso platano. Alimentata da due sorgenti a monte, era una tappa dissentante che invitava alla sosta cavalieri e viandanti.

Fontana- Lavatoio di Bargemon
(Avenue de Pibonson) Luogo di lavoro esclusivamente femminile, i lavatoi, semplici bacini idrici, a volte semplici pietre sul fiume, erano anche luoghi di socializzazione; cambiarono lo stile di vita con la corrente igienista della seconda metà del XIX secolo. “La legge del 1851 impone ad ogni comune di costruire un lavatoio dove possa scorrere l’acqua”.

Fontana d'Angouin
(Avenue de Pibonson) Era una sosta per cavalieri e viandanti sul cammino che porta agli antichi mulini dell’Abbazia. Dall’alba dei tempi, l’acqua fu un bene primario per l’uomo e questa sua conquista ha avuto bisogno dello sviluppo di tecniche appropriate. I lavatoi hanno fatto la loro apparizione nei pressi dei bacini idrici e delle fontane, in seguito alla presa di coscienza collettiva riguardo all’importanza della salubrità pubblica e dei principi elementari d’igiene.

Document lié: